venerdì 24 ottobre 2014

Mai dire... mai pois



Veruschka- Valentino couture Spring 1967- ph by Franco Rubartelli


E pensare che da bambina li odiavo, tutti così perfettamente uguali, impeccabilmente ordinati, geometricamente allineati.
Una delle poche stampe a cui dicevo di no anche di fronte all'allettante invito di comprare qualcosa di nuovo.
Come i pois siano diventati la mia passione al punto tale da desiderarli anche in oggetti di uso quotidiano, piu' o meno funzionale, era un mistero anche per me.
Lo era, prima di scrivere questo post. Poi, ordinando queste bellissime immagini del passato, improvvisamente ho avuto la "rivelazione".
Sia chiaro, non ho le allucinazioni come Yayoi Kusama, di cui vi ho parlato in questo post, uno di quelli che mi ha emozionato parecchio, ma sono arrivata semplicemente alla conclusione che a piacermi così tanto sia l'aspetto ludico di questa stampa.
Come non prendersi troppo sul serio alla soglia dei 40 anni.
L'ho detto e non penso sia un dato da nascondere quando si è convinti che rappresentino un punto di partenza piuttosto che di arrivo e per me , vi assicuro, è indiscutibilmente così.


myvintagevogue.com


Yves Saint Laurent A/W 1967


Keira Knightly in Balenciaga 1964 - ph by Mario Testino on Vogue 2006


Keira Knightly by Mario Testino
 
Kate Moss in Oscar de la Renta on Vogue 2006

Li vedevo noiosi, monotoni, ripetitivi ma ero ancora ignara di cosa effettivamente lo fosse nella vita.
E così adesso mi ritrovo ad osannarli.
Li porto convinta che mi facciano anche sembrare piu' "giovane" e che mi mettano sempre di buon umore anche quando non ce ne sarebbe motivo.
E con la scusa di quanto bene facciano al mio "spirito", la lista degli oggetti ( acquisiti e da acquisire) si sta facendo parecchio lunga.


Ralph Lauren Resort 2015 on wwd.com


Temperley London Resort 2015


Fendi Resort 2015

Dolce & Gabbana SS '14

Dolce & Gabbana SS '14


Viviana Volpicella in Valentino

p3cupcake on Flickr


stylecaster.com



new balance on feedly.com


dustjacket-attic.com

rstyle.me

A questo punto mi sorge un dubbio.
Non è che dietro a questi minuscoli e apparentemente insignificanti pallini si nasconde la piu' bella storia d'amore che sia mai stata rappresentata, di cui Kusama è l' unica  testimone vivente??

Figuriamoci se da bambina pensavo a queste cose...



 madewell.com


Baci , Sonia.
 
 
Immagini da Pinterest
 

martedì 21 ottobre 2014

Lè(é)ggere tra le righe...







Una collezione italiana, con riferimento all' artigianalita' , influenzata dalla cultura giapponese, tanto cara al giovane designer.

Così emerge dalla lettura del comunicato stampa con cui viene presentata la nuova collezione P/E '15 di MAURO GASPERI.
Due sono gli elementi che, secondo me,  la caratterizzano, entrambi riconducibili a questi fattori geografici.
Uno, oggettivo, evidente e palesemente dominante rispetto all'altro: di natura soggettiva, nascosto tra le forme e le pieghe dei ricami, leggermente accennato sulle sete e lo chiffon.


COLORI E ARMONIA




COLORI sofisticati, brillanti, di un' eleganza discreta ed essenziale. Priva di eccessi ma non per questo meno disarmante. Così come puo' essere la semplicita' quando è frutto di ricerca. Ci si puo' solo arrendere di fronte all'evidenza. E godere dell' ARMONIA che crea.










Sembrerebbe una questione di equilibrio tra forme, linee, stampe e materiali usati. Come se confluissero, tutti, verso una corrente che trascina, facendo fluttuare ogni elemento, sospeso nel tempo e nello spazio con leggerezza.



 


Quella stessa leggerezza che porta le libellule a volare con le ali spiegate .
Alla ricerca di nuovi equilibri, nuovi spazi e nuovi istanti da cui ripartire, solo per alimentare un sogno.






 
 
Che poi, in fin dei conti, si tratta "solo" di tradurre un concetto astratto in una realta' evidente.
Il guaio è che "solo" in pochi ci riescono.
 
Baci, Sonia
 
Per l'invito alla presentazione della collezione a cui non ho potuto partecipare e per le immagini fornite si ringrazia il Press Office Pink & Chic Communication Milano.
 
 

martedì 7 ottobre 2014

Stile indomabile






indulgy.com


Di ritorno dal passato
non si stanca il maculato,
forse anche agevolato
da uno stile mai domato.


fashiongonerouge.com




Con l'istinto da felino
tutti a metter lo zampino,
siamo onesti che la stampa
ci regala anche la grinta.
 
 
Dsquared F/W 2014

Gucci F/W  '14-15


bloginvoga.com


harpersbazaar.com


Lo si legge dallo sguardo
di chi indossa il "leopardo",
fiero di essere testardo
nel raggiungere il traguardo.


nymag.com


E' un ricordo d'altri tempi
da cui prendere gli esempi,
se il soprabito funziona
anche sulla "smanettona".


travellingcollection613.blogspot.com


blog.lescomposantes.com


blog.luckybrand.com


Poi del resto ben s'intona
sull' "amazing fashion" icona.
Pare sia il must di sempre
e non solo per Novembre.


Alexa Chung


Alexa Chung


Alexa Chung


Come capo gia' affermato
c'è il cappotto abbottonato,
segue poi la borsa in tinta
e la scarpa con la punta.


prettystuff.tumblr.com


lolobu.com


Burberry


Valentino


opaqueglitter.com


Altre stampe, con rispetto,
storpierebbero l'effetto,
per cui solo l' "animale"
ci soddisfa e puo' bastare.




Salvo un' unica eccezione
se il piedino è un cucciolone!



Baci, Sonia.